PROTESTA AUTOBUS CATANZARO: MANIFESTANTI, “PRONTI A DARCI FUOCO”

(AGI) - Catanzaro, 15 set. - Si riaccende la protesta dei lavoratori della ditta di Autolinee “Lirosi” che da lunedi’ manifestano a Catanzaro. Gli autisti dell’azienda, che lamentano il mancato pagamento degli stipendi, imputandone la causa alla riduzione dei fondi da parte della Regione, minacciano ora di darsi fuoco davanti alal stazione di Catanzaro Lido. I dimostranti avevano paralizzato il traffico in entrata ed uscita dal capoluogo, occupando la strada con una ventina di bus, senza alcun preavviso. Pertanto erano stati denunciati dalla Polizia per una serie di reati, tra cui il blocco stradale. Inoltre, in seguito alla denuncia del titolare della ditta, che aveva segnalato la sottrazione dei bus, dovranno risdpondere di approriazione idnebita degli automezzi, nel frattempo seqeustrati dalla Digos e riconsegnati al titolare che non li ha ancora rimossi. Stamane si sono vissuti nuovi moemnti di tensione, quando gli autisti hanno rallentato il traffico nella galleria del Sansinato, che collega la citta’ all’autostrada Salerno-Reggio. Poi si sono trasferiti a Lido, dove si sono incatenati davanti alla stazione, minacciando di darsi fuoco se le loro richieste non saranno accolte. (AGI) Adv